Recensione Amazfit GTS SmartWatch

Ebbene si! Ero uno dei primi ad aver effettuato un pre-ordine dell’Amazfit GTS verso i primi di settembre 2019.

Dopo circa 8 mesi di utilizzo non posso farne più a meno! 🤗

Inizialmente usavo i più famosi smartband, come l’Huawei Band 4 o altri, ma sinceramente dopo aver provato e testato a lugno Amazfit GTS, posso dirvi che lo preferisco a qualsiasi altro smartwatch, sia per le sue dimensioni che per tutte le sue funzioni, che fin dall’inizio mi sono piaciute.

Cosa mi è piaciuto

La batteria, ha una durata di circa 2 settimane se non di più, influisce molto, sulla sua durata, il fatto che abilitiate più notifiche o meno notifiche, il tempo di accessione del display prima che torni in stand-by, la frequenza del cardio frequenzimetro e tanti altri fattori.

Il contatore dei passi, è abbastanza preciso, a parte alcune volte in auto o in scooter, dove non proprio è sempre accurato e sa distinguere quando siamo sopra ad un veicolo in spostamento oppure no. Ma rispetto ad altri molto preciso!

Ha un sacco di attività sportive di default, e se praticate uno sport potete scegliere, ad oggi (è si perché ogni tanto ne aggiungono di nuove) ce ne sono 18 preimpostate, ma potete anche customizzarle! In questi giorni di quarantena ho utilizzato il mio tapis roulant e devo dire che rispecchia in modo fedele i km e le calorie, quando lo ho testato in corsa si è rivelato molto preciso anche il GPS che si attiva e vi mostrerà una infinità di dati utilissimi, come l’andamento medio, le pulsazioni e la mappa con il percorso che avete effettuato!

La sveglia! Sembra incredibile, ma a mio avviso è di una facilità di impostazione disarmante! Mentre con gli altri smartband o smartwatch ci vogliono mille passaggi, qui in 3 tap si fa tutto e si può impostare un timer o un avviso in pochi secondi!

Cosa non mi piace (ma che non ne sento la mancanza)

E’ vero che di default le skin o anche dette “watchfaces“, sono poche, ma esistono App secondarie che funzionano perfettamente, tra queste ve ne segnalo 2 che uso quotidianamente:

Amazfit GTS WatchFaces

Notify & Fitness for Amazfit

La prima App serve per cambiare esclusivamente la Watchface, mentre la seconda abilita ulteriori funzionalità dell’Amazfit GTS.

Altra cosa che non i è piaciuta, ma che non tange poi più di tanto, è l’attenzione al linguaggio che ci mettono i cinesi… 😓 questi cinesi non hanno ancora capito che il software non è un accessorio! Alcuni testi non sono tradotti proprio bene, nulla di stravolgente, ma una attenzione in più su questo avrebbe migliorato ancora di più, a mio avviso, un prodotto veramente buono!

Come si comporta

Vorrei chiarire che questo Amazfit GTS non ha alcuna funzione che permette per esempio come su Apple Watch, di rispondere a chiamate, SMS, WhatsApp o altro, bensì deve essere visto come un orologio che ci permette di visualizzare in tempo reale le notifiche delle nostre App, detto questo, a mio avviso, non sento assolutamente la mancanza di dover rispondere ad una chiamata telefonica usando lo smartwatch.

Ne consegue che la batteria da 220mAh, in questo caso, ha una durata maggiore, e tutto il sistema resta fluido e ben accessibile, non ho notato particolari rallentamenti o re-boot che ne impedivano l’uso.

E’ impermeabile e resistente all’acqua ed alle immersioni fino ad un massimo di 5 ATM (5 atmosfere), ovvero potete andare a nuotare in acque poco profonde o in piscina, ha anche l’attività nuoto tra le funzioni di monitoraggio.

Ho provato anche la funzione di monitoraggio del sonno e funziona perfettamente, ho notato che dormendo poco la percentuale che mi indicava rispecchiava perfettamente la mia stanchezza giornaliera, quindi si!, funziona!

Lo schermo e le sue caratteristiche

Il display! Il display è qualcosa di fotonico! Ha un AMOLED da 1,65″ con risoluzione di 348×442 pixel densità 341ppi, qualcosa tipo migliore dell’Apple Watch. Ha la funzione Always On Display che permette di avere sempre l’orario in vista sul display, ma questo consuma e riduce l’autonomia dell’Amazfit.

Nessun problema quando si ruota il polso per vedere l’orario, è sempre reattivo e non sgarra quasi mai! Su 100 volte per intenderci dovrete riprovarci 2 volte.

E’ molto simile come dimensioni ad un Apple Watch, infatti misura 43,25 x 36,25 x 9,4mm, i materiali sono molto buoni, sopratutto il vetro, che nonostante i suoi 8 mesi non ha subito nemmeno un graffietto! E’ bello sapere che potete indossarlo e non temere di romperlo!

Pesa veramente poco, solo 25 grammi circa. L’unica pecca che ho potuto notare è il cinturino di serie. Fatto in silicone che ho subito tolto. Io ed il silicone non andiamo d’accordo 😡.

Per questo su Amazon ho ordinato un comodissimo braccialetto in Nylon effetto stoffa, che a mio avviso, sembra il migliore come comodità. Di notte è come non averlo!

Per ricaricarlo al 100% servono solo 2 ore e ripeto, la batteria, non sarà un problema al quale dovrete pensare, ma alla lunga, non vedo poi così malvagio toglierlo alla sera, metterlo in carica e rimetterselo al polso la mattina seguente. A lungo andare infatti ho notato che avere uno smartwatch da ricaricare ogni giorno non è poi un così grave problema!

In effetti tutti gli Apple Watch hanno una durata della batteria limitata alla giornata, ma questo vedrete che non guasta!

Ha il Bluetooth 5.0, NFC e ricevitore GPS (satelliti USA 🇺🇸) e GLONASS (satellite russo 🇷🇺), ma l’NFC è al momento disabilitato. Magari verrà riabilitato lato software in qualche modo, questo perché sarebbe utile ai pagamenti contact-less, staremo a vedere!

Con Android si è comportato benissimo e ci sono anche molte App che lo prediligono su questo OS. Per iOS invece mi dicono che c’è qualche limitazione, ma nulla di così eclatante!

App Amazfit

La sua App ufficiale è ben fatta e contiene tutto quello di cui abbiamo bisogno, la migliorano sempre e fa piacere vedere che il sistema viene aggiornato costantemente, reso migliore e più fluido con meno bugs.

Viene registrato tutto, come il battito cardiaco, il sonno se lo indossate la notte. Di notte deve restare in stand-by per funzionare e registrare il vostro riposo, ma ha una funzione, che si imposta anche dall’App che permette di disabilitare l’attivazione dello schermo in una certa fascia oraria, essenziale in questo caso per il monitoraggio del sonno.

Nella App la cosa più figa è il tragitto stampato ed evidenziato nella mappa. Saprete tutto del tragitto, come il passo medio percorso, le calorie bruciate, i km percorsi, la frequenza del battito cardiaco e tanto tanto altro!

Il prezzo

A mio avviso, avere uno smartwatch con tutte queste funzioni, ma sopratutto fatto bene, resistente ed economico è quasi impossibile. E’ fatto veramente bene. Amazfit con questo GTS si è superata e si è guadagnata il podio come è giusto che sia.

E’ vero che dovrà migliorare ed in giro la concorrenza non sta di certo a guardare, ma ad oggi, rispetto ad 8 mesi fa, giorno del suo lancio sul mercato, è solo che migliorato e così hanno fatto altri sviluppatori, migliorandolo di giorno in giorno, fino ad oggi, dove tutto è stabile e confortevole.

Amazfit GTS lo vedo come un orologio da usare tutti i giorni e si è dimostrato incredibile anche con le attività sportive, compatibile persino con Strava o Google Fit.

L’unica cosa che dovete fare quando l’ordinerete è prendere a parte un cinturino più comodo, esistono a maglia milanese, in Nylon (i più confortevoli) e tanti altri, insomma, è uno smartwatch leggero, prestazionale e senza troppe funzioni, per assurdo, più gestibile rispetto ad altri, non si sente la mancanza di rispondere a messaggi o chiamate, anzi, offre meno distrazione e si concentra sui dati che sa raccogliere benissimo grazie ai suoi sensori!

Lo trovare ad oggi ad un prezzo di € 112,00, io lo pagai al suo lancio € 129,99 è disponibile in vari colori a questo link!

2 commenti su Recensione Amazfit GTS SmartWatch

  1. Concordo in pieno con la recensione. Se posso fare un piccolissimo appunto ( magari dipende dal mio tel .Huawei P10 mate) senza nessun motivo si sconnette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *