Voglio dedicare questa guida a tutti coloro che ancora non sanno bene cosa sono le maschere in Photoshop e di come usarle correttamente con gli stili applicati! Vediamo di cosa si tratta!

Nell’esempio ho creato un nuovo file con dimensione 300px X 300px.

Fatto questo ho creato una shape (o figura in italiano). Uso Photoshop in inglese e dovreste farlo anche voi 🙂 Comunque ecco il risultato:

Una volta creata la “forma” vado a prendere lo strumento selezione o tasto rapido “M” e seleziono la parte che voglio mantenere.

Una volta selezionata la immagine vado a premere il piccolo pulsante che viene raffigurato come un rettangolo con un occhio! Quello è il simbolo per il tasto “Maschera“.

Lo premo ed ottengo questo risultato:

Ora vado a prendere uno dei miei tanti stili presenti nella mia libreria.

Ecco come risulta la nostra shape una volta applicato lo stile.

Osservatela bene! Nella immagine sopra noterete che ho applicato un bordo nero o “stroke“! Supponiamo di non volerlo nella nostra maschera. Come fare? Molti grafici duplicherebbero la forma, creerebbero un altro livello e li renderebbero visibili e poi li andrebbero a ritoccare. Ma ora vi illustro una utile funzione che in molti ancora non conoscono o non ci hanno fatto caso, ma che si trova sotto ai nostri occhi!

Faccio doppio-click sulla shape e mi vengono fuori le cosiddette “blending-options“.

Ma solo una voce ci interessa! Si chiama “Layer Mask Hides Effects” o in italiano “La maschera nasconde gli effetti”.

Non ci resta che spuntare questa voce ed il gioco è fatto:

Come potete notare ora i bordi sono semplicemente nascosti e non serve quindi unire più livelli assieme. Con solo questo passaggio abbiamo ottenuto l’effetto desiderato!